Menu
Il Pianello

IL PIANELLO

La città di Montalcino è divisa territorialmente in quattro parti, chiamate Quartieri. Nel territorio del Quartiere Pianello vivono approssimativamente 400 cittadini. La vita del Quartiere si sviluppa in prossimità della Piazzetta San Pietro dove il Pianello è proprietario della chiesa e della sede dove vengono prese decisioni e dove spesso i quartier anti, giovani e meno giovani, si ritrovano per riunioni, pranzi e cene.
La sede, assieme alla chiesa, appartiene collettivamente ad ogni membro dell' associazione e la proprietà e la storia del Quartiere è passata da generazioni a generazione. Il Quartiere è apolitico e dalla sua nascita. Biennalmente viene eletto il Consiglio formato da un presidente, vice presidente, segretario,cassiere, capitano degli arcieri e cinque membri del consiglio che gestiscono le risorse economiche e programmano le attività prendendo la responsabilità di migliorare il ruolo dell' associazione all' interno di Montalcino e al raggiungimento di obiettivi.
Il Pianello è fra i Quartieri meno abitati; un mucchio di case di pietra ai piedi della collina, sferzato dai venti di levante e tramontana, ma che nasconde notevoli opere d' arte. I colori di rappresentanza sono il bianco e blu con il rosso quale terzo colore. Durante l' Apertura delle Cacce, Sagra del Tordo, Festa di San Pietro e fetsa della Madonna del Soccorso, Patrona di Montalcino vengono esposte le bandiere in tutte le strade.

OBBIETTIVI
Gli obiettivi del Quartiere sono quelli di preservare la cultura e le tradizioni di Montalcino, un villaggio nato nell' 800 quando la collina era coperta da una foresta densa di alberi. I saraceni con le loro scorribande, depredarono la costa e le popolazioni di contadini spaventati, cercarono nell' entroterra, qualche luogo più sicuro per vivere e sembra che si siano fermati in questa zona fondando Montalcino. Con le tradizioni sociali, religiose, culturali, ricreative e gastronomiche preservate dal nostro Quartiere, la vita scorre tra le mura attraverso i secoli.
I membri sono l' essenza vitale per l' attività del Quartiere. Si Stabiliscono legami forti che ci uniscono l' un con l' altro, creando una specie di fratellanza profonda e personale tra membri. I quartieranti hanno compiti di lealtà verso il Quartiere come dentro una famiglia unita e affiatata preservando valori e tradizioni, aiutando con la socializzazione, i giovani in un ambiente altruista e responsabile. Ogni membro, dai più giovani ai più vecchi, ha un ruolo che deve tendere ad innalzare i valori e tradizioni del nostro Quartiere con il più assoluto rispetto.
Le iniziative che mantengono le tradizioni e cultura del Pianello e di Montalcino includono la festa di S. Pietro, Santo Patrono del Pianello in giugno, la festa di Maria SS. Del Soccorso Santa Patrona di Montalcino, l' 8 maggio e l' Apertura delle Cacce e Sagra del Tordo.

LE MANIFESTAZIONI

Il momento di maggiore vitalità e aggregazione del Quartiere, si rileva durante i Tornei di Apertura delle Cacce e Sagra del Tordo, quando il Quartiere è rappresentato dalla comparsa che sfila assieme agli altri Quartieri e alla rappresentanza del Comune per le vie della cittadina,.
Nel pomeriggio sotto la mole della Fortezza ha luogo il tiro con l' arco contro sagome di cinghiale dove ogni Quartiere ha due arcieri che tirano cinque frecce per distanza; vince chi tra le quattro serie da distanze variabili ottiene il maggior punteggio.
E' una tradizione che si tramanda da decenni e vede scoppiare la rivalità, a volte anche troppo eccessiva fra i quartieri che si sfidano.
Oltre alle due manifestazioni di primo piano, il Quartiere festeggia, l' ultima domenica di giugno, San Pietro con una messa, con una gara di tiro con l' arco fra i quartieranti e una cena finale dove vengono premiati i vincitori della gara, mentre l' 8 maggio in occasione della festa della madonna del Soccorso, Patrona di Montalcino i quattro Quartieri, accompagnati dalla rappresentanza del Comune fra suoni di tamburi e chiarine portano il cero votivo che il Sindaco accende davanti al popolo di Montalcino che partecipa in maniera veramente massiccia all' evento.

IL NUOVO CAMPO DI TIRO CON L'ARCO

Dopo 25 anni il Quartiere Pianello ha abbandonato il campo di tiro con l'arco della Cerbaiola concesso gratuitamente da Giulio Salvioni a cui va il ringraziamento per l'ospitalità. Ma un'opportunità come quella che si è verificata nel novembre 2015, non poteva e non doveva essere lasciata perdere; un terreno all'interno del quartiere, facilmente raggiungibile a piedi, dove attraverso un leggero livellamento del terreno poteva nascere il nuovo campo di tiro. E così è stato. Il 25 novembre tra il Presidente del Quartiere Pianello Lorenzo Faneschi e il Sig. Patrizio Fregoli, allaa presenza del rogante Notaio Sannino, è stato stipulato il contratto di compravendita e con il lavoro di tutti si sono costruite le recinzioni, rifatto in parte i muri franati e le scale crollate, ristrutturato un capanno esistente . Sabato 25 giugno 2016, alla presenza di numerosi quartieranti, è stato inaugurato il campo di tiro "Castelvecchio" che ha accolto la prima gara in occasione dei festeggiamenti del patrono San Pietro 





Quartiere Pianello